Posta in arrivo

Da: Sac. Luca Matteo

Oggetto: Documentazione sul Liceo/Palazzo Capece

Data: 26 settembre 2012 21:14:08 GMT+02:00

Rispondi a: Sac. Luca Matteo

Carissimi Colleghi,

con piacere vi inoltro l’operato del nostro prof. Carmelo Caroppo che divulgheremo anche attraverso il sito della scuola. Quanta ricchezza nascosta. Grazie Carmelo per la fruizione del dato storico artistico del nostro Liceo e Palazzo. don Luca.

——————————————————————-

Carissimo prof. Caroppo,

ho attentamente gustato i tuoi ultimi lavori: “Tracce”, “Il Palazzo Baronale”, “L’identità, i luoghi, la memoria, l’immagine di una città: Maglie”, “Museo Diffuso Sud-Salento”; e dopo una dovuta riflessione, prendo la penna stilografica, un foglio protocollo, come usavano i redattori antichi, e con gioia e mano ferma ti formulo il mio umile “Grazie”.

Sicuramente non mi sono nuovi i contenuti dei tuoi lavori che, modestamente, ho apprezzato nelle varie pubblicazioni cartacee, ma l’elaborazioni delle stesse con gli innovativi strumenti informatici, fa sì che la conoscenza degli stessi arrivi in modo diretto al nostro sentire, vedere, ascoltare e memorizzare.

Prof. Caroppo, l’esperienza scolastica vissuta insieme mi autorizza a confidarti che il seme da te gettato sul terreno artistico-didattico non è mai caduto sul selciato, né mai è stato occultato o trascurato. Seme sparso, già, in quel tempo, quando gli studenti dell’Indirizzo Artistico, accanto ai loro docenti, realizzavano traguardi formativi cui mirava il loro lavoro.

Erano attenti ad una educazione progettuale volta alla produzione di opere organicamente collegate al contesto socio-ambientale; acquisivano i valori culturali e storico-artistici del territorio; scoprivano le problematiche della conservazione dei beni culturali; imparavano le tecniche e metodi tradizionali e moderni della lavorazione e del restauro delle pietre locali; impiantavano laboratori d’Arte per la decorazione plastica con particolare riguardo alla rivitalizzazione degli insediamenti dei centri storici.

Operavano, ricostruivano, ricercavano, progettavano con pazienza, perizia, curiosità ed intelligenza.

Quanto lavoro, ma anche quanti riconoscimenti! Mai … dimenticati dal tempo!

I viaggi di lavoro-studio in Germania, in Spagna, ecc. ecc.; l’orgoglio di vedere i nostri alunni dell’Indirizzo Artistico scelti a lavorare nel restauro del prezioso e biblico mosaico pavimentale della Cattedrale Primaziale di Otranto; ecc. ecc.

I tuoi lavori, ieri come oggi, con la partecipazione attiva degli alunni mi riportano agli odori, ai sapori, ai gusti e ai convincimenti mai sopiti di quegli anni.

Chi semina, prof. Caroppo, raccoglie … sempre!

Charisto màstora Carmelo!

Na stammisi panta calò.

Se cheretò ce cheretìso-mu i agapiméru Kiatèra-su.

Apu Cascignàna 2 ottobre 2012 S.S-Angeli Custodi

prof. Pippi Campa

—————————————————————–

Scrivi un commento