Maglie, Luci della ribalta

Fantasiose proiezioni di fasci luminosi e lunghe ombre sulle facciate dei monumenti storici magliesi: scene urbane inaspettate e sorprendenti, frutto di un libero esercizio d’improvvisazione illuminotecnica deformante di superfici e spazi architettonici.

Si tratta forse di Light Art? (light art = forma d’arte visiva il cui mezzo d’espressione e il fine dell’opera coincidono con la luce).

In genere gli interventi di Light Art sono effimeri ed estemporanei con carattere espressivo libero da vincoli funzionali urbanistici o di ridefinizione dello spazio architettonico monumentale; non hanno vincoli espressivi e stupiscono per l’invenzione creativa ai limiti dell’immaginazione. Non si tratta nemmeno d’interventi nati dalla necessità di mettere in primo piano palazzi, monumenti e luoghi abbandonati al buio o anche mal illuminati, semplicemente per denunciarne l’abbandono alla marginalità e per sollecitarne così gli interventi opportuni.

E allora? Di che tipo d’illuminazione si tratta?

Che fine ha fatto l’identità del monumento?

[flagallery gid=13 name=”Gallery”]

Zona commenti
2 commenti to “Maglie, Luci della ribalta”
  1. Lucio ha detto:

    Queste immagini si commentano da sole. Siamo al limite del parco giochi gotico. Insulto alla nostra bella pietra leccese e a chi la plasmo in questo modo coì morbido a volte e duro altre. Tutte queste ombre da sotto, brrrrrrrrrrr che paura!

Trackbacks
Cosa dicono di questo post...
  1. […] This post was mentioned on Twitter by salentowebtv, Carmelo Caroppo and Carmelo Caroppo, Lucio Colavero. Lucio Colavero said: @salentowebtv Buongiorno! Questo post di @prasadesign , per esempio, è molto interessante http://bit.ly/djWJ1k #critico […]



Scrivi un commento